Capelli in vacanza al mare (o in montagna): come gestire il colore e curarli al meglio

by Capellifabulosi
0 comment
mare vacanza colore tinta capelli

Avete finalmente organizzato la vostra vacanza e trovato il vostro colore perfetto ma non appena avete realizzato che la vostra nuova bravissima parrucchiera non verrà al mare con voi, sono cominciati gli attacchi di panico. Ma no tranquille… pochi utili consigli e andrà tutto bene. A meno che voi non decidiate di invitarla a vostre spese (difficilmente rifiuterà) e in quel caso problema risolto! Scherzo..!

Cosa fare per evitare di avere capelli disastrosi in vacanza? Come preservarne la salute e la lucentezza? Come evitare di ritrovarsi con un colore spento e opaco?

La risposta principale è: proteggete e idratate.

Vacanza in montagna

Se la vacanza estiva sarà in montagna o in campagna come immaginerete non c’è molto da preoccuparsi. Amate fare passeggiate in mezzo alla natura o praticare qualche attività sportiva all’aperto? Sotto il sole sarà sufficiente spruzzare la chioma con un protettivo solare specifico ed indossare un cappellino magari appunto in stile sportivo. Questo vi servirà anche per ripararvi dall’umidità presente nei boschi e a limitare l’effetto crespo.

capelli salute vacanza

Forse in hotel ci sarà una piscina. In questo caso è sempre consigliabile indossare la cuffia. Oltre ai motivi igienici questo permetterà di proteggere i capelli dall’azione nociva del cloro. Se l’idea non vi piace, ricordate di eliminare i residui di cloro quanto prima.

colore vacanza montagna cappello

 Vacanza al mare

In vacanza al mare invece, l’azione combinata di sole, sale, vento e sabbia non giovano certo al colore né al capello. Infatti questi elementi ne intaccano la struttura e la melanina  schiarendolo. Se i capelli sono tinti ne ossideranno il colore.

  • Usate sempre uno shampoo specifico e delicato.
  • Prima di andare in spiaggia spruzzate sempre un protettivo anti-UV su tutta la lunghezza se avrete il capo scoperto ma fate attenzione che non contenga alcool. Leggete sempre le etichette per assicurarvi che i prodotti siano il più possibile naturali.
  • Usate il classico bel cappello di paglia (ce n’è veramente per tutti i gusti), oppure una bandana                         cappello paglia mare                                                                                                              
  • A casa o appena possibile risciacquate i capelli con acqua dolce. Eliminerete il sale e la sabbia che sono aggressivi per cute e stelo.
  • Una volta a settimana fate un impacco con olio di oliva che  è il più semplice da reperire ed è efficace. Bene anche quello di cocco, di soia, di jojoba. Fate in questo modo: scaldatene un po’a bagnomaria e applicatelo su tutta la lunghezza a capelli bagnati ma non gocciolanti. Poi tenetelo in posa per un’oretta con la testa avvolta nella pellicola. Potete anche scaldare aiutandovi col phon. Poi risciacquate in modo accurato e lavate con uno shampoo neutro. In alternativa, usate una maschera intensiva e nutriente e lasciatela agire almeno 20 minuti.

Capelli tinti

Se abitualmente fate la tinta un suggerimento potrebbe essere quello di scurirla di un tono prima di partire per prevenire un’eccessiva schiaritura.

Il rosso è un colore che sbiadisce prima rispetto agli altri perdendo di intensità più facilmente con i lavaggi. Quindi potreste optare per una tonalità più vicina al castano e rimandare il rosso all’autunno.

Per “ricaricare” un colore sbiadito e renderlo di nuovo lucido e brillante soprattutto se la vacanza durerà molto, potete anche applicare una colorazione diretta

Photo by Alessio Lin

Mi sembra di sentirvi: “E per la ricrescita come faccio???”. Se la vostra parrucchiera non viene con voi avete quattro opzioni già collaudate e testate:

Ignorate completamente i capelli  bianchi (o scuri) che fanno capolino cercando di pensare a qualcos’altro tipo al fatto che siete in vacanza e un giorno tornerete… ricorrendo al massimo a qualche riflessante. Questa è l’opzione più “amica” per la salute della vostra chioma.

Rivolgetevi ad un parrucchiere della zona e cercando di fidarvi gli chiedete di applicarvi un colore adatto.

Ricorrete al fai da te “assistito”. Cosa intendo? Vi fate dare alcune indicazioni dal vostro esperto di fiducia incluso il numero della tinta, la marca, le dosi ecc…   e con un po’di buona volontà applicate da sole il colore almeno nei punti più visibili (sommità, corona, tempie) effettuando un ritocco.

Applicate il colore subito prima della partenza e vi impegnate a curarlo mentre siete via seguendo le indicazioni di questo post. A meno che la vacanza duri più di un mese non dovreste avere grandi problemi di ricrescita. Sappiate che comunque il capello ne risentirà un po’ e necessiterà di maggiori attenzioni. Mettete in conto anche un eventuale taglio di punte al ritorno.

Qualche dritta per pettinarli in modo pratico ed apparire in ordine?

Acconciature

Se sono molto corti no problem! Potrete anche lavarli tutti i giorni e lasciarli asciugare al sole (sempre con un protettivo). Che dire se sono lunghi ? Di giorno in spiaggia saranno spesso raccolti in mollettoni, elastici…fate attenzione a non legarli troppo stretti o tirarli eccessivamente. Potrebbero spezzarsi e anche la cute già provata dal caldo potrebbe dolerti. Ogni tanto concedete una pausa alla vostra chioma sciogliendo i capelli e lasciandoli liberi di svolazzare. Cosa c’è di più bello della brezza marina che li accarezza?

Se portate la frangia o un ciuffo scalato potreste trovarvi scomode e sentire la fronte sudata con conseguente arricciatura dei capelli davanti. Io vi consiglierei di giocare con mollette invisibili per fissare lateralmente il ciuffo/frangia o se avete un po’di manualità di inserire le ciocche sulla fronte in una treccina da portare all’indietro o a lato. Qualche piccolo elastico per acconciature potrebbe aiutarvi a raccogliere con fantasia i capelli.

Un’altra soluzione soprattutto adatta al mosso naturale consiste nell’usare un modellante per capelli crespi e ricci che definisca il riccio. Ricordatevi di pettinarlo bene su tutta la capigliatura dando la forma desiderata con le mani e lasciarla asciugare all’aria aperta o se preferite usando il diffusore per il phon ad una bassa velocità. Di solito i capelli ricci al mare rendono tantissimo! Provate!

Per ulteriori consigli su come avere i capelli al meglio in vacanza potreste leggere anche questo articolo interessante http://www.viversano.net/bellezza/consigli/come-proteggere-i-capelli-al-mare/

Potrebbe piacerti anche:

Leave a Comment