Il parrucchiere che fa per te: come scegliere

by Capellifabulosi
0 comment
parrucchiere per me

Scegliere il parrucchiere che fa per noi può essere un’impresa non facile. Spesso siamo noi stesse per qualche motivo diffidenti o addirittura terrorizzate come abbiamo visto nel mio articolo di maggio https://www.capellifabulosi.com/2017/01/05/farsi-capire-parrucchiere-cliente/

Essendo quasi sempre stata “dietro le quinte” con questo articolo voglio proprio mettermi nei tuoi panni di cliente per darti una mano.

Come in tutte le scelte da fare avrai davanti infinite possibilità. Inoltre tu sei tu e non è detto che il parrucchiere ideale della tua amica sia perfetto per te. Oppure a volte pensiamo che il parrucchiere famoso e chic dei vip debba per forza riuscire a soddisfarci per ritrovarci poi le tasche più vuote e la testa più confusa di prima perché non è andata come credevamo.

parrucchiere ideale

Consideriamo anche che  il mondo è pieno di parrucchieri bravissimi e super qualificati, bravi nella media e pessimi…In che senso?

C’è il parrucchiere/mago dalle mani d’oro che decide a colpo d’occhio cosa fa per te senza tu gli dica una parola anzi pretende assoluto silenzio per concentrarsi al massimo ed è in grado di stravolgere in modo sapiente un’immagine migliorandola senza dubbio. Sempre aggiornato e innovativo. Insomma opera ogni volta un piccolo miracolo. Non a caso è diventato anche famoso.

Resta da chiederti se la sensazione di leggerezza che provi è felicità o il portafogli completamente vuoto.  Scherzi a parte…Per un servizio simile può valere la pena spendere qualche soldino in più. Forse però una figura del genere non ti mette a tuo agio e avresti voluto poter dire la tua ma la situazione non te lo ha permesso. Quindi magari ti ritrovi con un immagine nuova ma che non senti tua. Tutto sommato del risultato sembra più felice il parrucchiere di te. Oppure devi attendere ore per un taglio fatto proprio da lui e non da un suo collaboratore.

Poi c’è il parrucchiere nella media che offre un buon servizio al giusto rapporto qualità prezzo, puntuale e professionale, sa come soddisfare e consigliare la cliente. La maggioranza dei professionisti rientra in questa macro categoria. Ognuno di loro potrà avere le sue particolari doti e capacità ed essere specializzato più in un servizio che in un altro in base alla sua personale esperienza.

Inoltre c’è il parrucchiere che punta tutto sulla rapidità del servizio e meno sulla qualità che troverai nelle grandi catene di saloni o quello che offre un servizio da spa ma è per forza di cose più lento.

Allora come fai a capire qual è il parrucchiere giusto per te?

Andiamo per gradi. Intanto non sarebbe male iniziare chiarendo come non imbatterci in qualcuno appartenente alla terza categoria: il parrucchiere pessimo. Qui generalizzo un pochino, può darsi non sia sempre cosi, ma almeno capiamo di cosa si sta parlando.

Questo losco individuo si potrebbe riconoscere da alcuni indizi.

negozio vetrina parrucchiere

la vetrina

Un aspetto poco pulito del negozio e della vetrina sono spesso indice di trascuratezza e scarsa attenzione al cliente, si spera non di mancanza di igiene all’interno ma … ti fideresti?

L’ insegna è illeggibile oppure i poster pubblicitari esposti sono chiaramente datati e sbiaditi dal sole… a fronte di questo puoi pensare di trovare all’interno qualcuno che svolga il suo lavoro con passione ed entusiasmo? Qualcuno che si tenga aggiornato sulle ultime tendenze?

Se non compare un listino prezzi o i prezzi sono molto bassi rispetto alla media quali sorprese potresti trovare una volta entrata? Sono aspetti abbastanza ovvi ma meglio tenerli sempre a mente.

LO STILE

Facci caso. Lo stile del negozio la dice lunga. Come escono le teste dal negozio? Le clienti sembrano una serie di cloni, tutte con la stessa pettinatura?  Un ambiente molto giovanile e di tendenza fa pensare a look moderni magari stravaganti, l’ideale se vuoi guadagnare qualche anno di età e sembrare più sbarazzina ma un po’meno se sei un’amante della piega a bigodini.

Da un’occhiata fugace al di là della vetrina noti che sono presenti in maggioranza persone anziane o giovani dall’aspetto molto classico? Anche l’arredamento e la musica sembrano portarti indietro nel tempo e non per un’immagine volutamente vintage? Scappa fino a che sei in tempo. 😀

Certo le signore di una certa età hanno diritto come tutti a curare la propria immagine e molte volte ci tengono anche più dei giovani, ma un parrucchiere in gamba dovrebbe saper offrire proposte al passo con i tempi.

Se invece anche le clienti più attempate ne escono con quel tocco di eleganza e modernità in più e appaiono addirittura  “stilose” perché non provare?

all’interno del negozio

atmosfera

Che fare quando hai già varcato la soglia? Su le antenne. Una buona accoglienza è molto importante ed indice di professionalità.

Non vorremmo certo essere subito assalite da una presenza invadente ma almeno che qualcuno si accorgesse di noi. Essere accolte con un saluto e un sorriso e magari accompagnate dove possiamo accomodarci ci fa sentire a nostro agio e più rilassate. Se questo non succede…butta male. 😛

Dovresti avvertire subito il piacevole profumo dei prodotti utilizzati e di pulito. Sentire odore di fumo o  aria viziata è un brutto segno. Evidentemente in un ambiente del genere non c’è molto rispetto per la salute ed il benessere degli altri. Avvertire odore di sostanze chimiche come l’ammoniaca è normale ma non deve essere soffocante ed il locale deve sembrare ben areato.

Com’è l’atmosfera? Avverti tensione o malumore tra i membri del personale o tra i clienti? C’è troppo disordine o noti della sporcizia?

Difficile che in un ambiente simile si presti davvero attenzione alle tue esigenze. Se è vero che il buongiorno si vede dal mattino, io diffiderei.

Mettiamo invece che tu sia ben disposta e voglia dare un’altra chance, allora almeno cerca di trovare un momento migliore per tornare. Vacci quando c’è più calma. Forse il motivo di tutto questo era il sovraffollamento e non sempre questo è un male.

Ti sarà capitato anche in pizzeria di faticare a trovare posto, forse i camerieri non sono ancora riusciti a sparecchiare alcuni tavoli e corrono all’impazzata, l’attesa è lunga… ma la pizza è una favola. Speriamo sia anche questo il caso!

Abbiamo visto come non incappare in brutte sorprese quasi certamente.

parrucchiere per meIL PARRUCCHIERE IDEALE

Per quanto riguarda invece il parrucchiere nella media, qui secondo me nella valutazione entrano in gioco non solo l’oggettiva bravura e competenza del personale ma anche fattori come i nostri gusti, la simpatia reciproca, le sensazioni che proviamo, ma anche le effettive esigenze che abbiamo.

Voglio dire, che a parte i professionisti con una certa fama, gli hairstylist affermati ecc… in fin dei conti saremo noi stesse a stabilire se un parrucchiere ci piace e fa per noi.

Ma come capirlo? Niente paura sveliamo alcuni trucchetti per cavarcela e poter dire infine che abbiamo trovato il parrucchiere che fa per noi.

Ti sembrerà strano ma anche in questo tu cliente hai un ruolo importante.

Cosa vuoi veramente?

Se non hai solo voglia di chiacchere, probabilmente vuoi migliorare i tuoi capelli. A cosa dai la priorità? Alla salute del capello? Ad un servizio veloce perché vai sempre di fretta? Ti interessa solo un buon taglio che ti valorizzi?

Ribadisco che secondo me è importantissimo che tu sappia cosa conta per te e che fin dall’inizio sia specifica nella tua richiesta. Tanto più il parrucchiere si avvicinerà a soddisfarla tanto più ne sarai contenta.

cliente contenta

La consulenza

Un buon parrucchiere comincerà osservandoti nello specchio per capire chi sei ed entrare in sintonia con i tuoi gusti. Ti farà alcune domande su ciò che vuoi. Cercherà di capire qual’è la tua richiesta quindi i tuoi desideri. Ma non ti dirà subito che va bene non c’è problema, si farà come vuoi tu.

Andrà avanti analizzando lo stato dei tuoi capelli e della cute, la forma del viso che ha davanti, il colore degli occhi e della carnagione. Quindi saprà dirti se può accontentarti. Ti farà delle proposte, ti darà delle opzioni e dei consigli. Di solito ti mostrerà delle immagini per permetterti di capire cosa ti sta dicendo a voce.

Se un servizio non fa per te sarà in grado di dirtelo e spiegartene i motivi. Risponderà alle tue domande. Saprà spiegarti i pro e i contro di una determinata azione sui tuoi capelli. Altro aspetto da non sottovalutare sarà disponibile a chiarire cosa comporterà un trattamento dal punto di vista economico.

Dopo ciò potrà accadere comunque che tu alla fine non sia soddisfatta di un determinato risultato per diversi motivi.

Ma maggiore sarà la comunicazione col parrucchiere, minori saranno le possibilità che tu rimanga delusa.

tira le somme

Com’è stato il rapporto qualità prezzo? Hai speso abbastanza rispetto al tuo budget ma sei davvero soddisfatta dell’esperienza? Ne è valsa la pena, benissimo. Ti rendi conto che invece è stata un po’scenografia messa in atto per venderti prodotti e servizi? in realtà non ne hai beneficiato un granché? Non ci andrai una seconda volta.

C’è stato qualche intoppo ma il responsabile ha posto subito rimedio all’accaduto? Potresti decidere di dare una seconda possibilità. Forse tuo capello presentava delle sfide particolari che conoscendo si possono affrontare al meglio le volte successive.

In linea generale comunque un buon parrucchiere comunica apertamente col cliente ispirando fiducia.

Com’è il  tuo parrucchiere? Hai trovato qualcuno di cui fidarti? Se vuoi dare altri suggerimenti che pensi possano essere utili o raccontare la tua esperienza scrivi nella sezione commenti!

Potrebbe piacerti anche:

Leave a Comment